Il Bastone di Asclepio | 28 marzo 2023, 09:40

Trovarsi in piena forma per l'estate 2023

La dott.ssa Caterina Tubère, attraverso le sue Pillole di Benessere ci offre oggi qualche prezioso consiglio per prepararci alla 'prova costume'

Trovarsi in piena forma per l'estate 2023

La prova costume è ormai dietro l'angolo e se durante l'inverno si è accumulato qualche chilo di troppo è ora di darsi da fare per tornare in forma.

Come eliminarli quindi in modo mirato?

Ecco alcuni consigli utili:                         

- seguire una dieta equilibrata e varia, limitare l'assunzione di cibi che favoriscano la ritenzione idrica e il gonfiore, una dieta quindi povera di sale e di alimenti contenenti sale (salumi, insaccati, formaggi stagionati), incrementare l’assunzione di bevande e alimenti diuretici (acqua, centrifughe, estratti di frutta e verdura)       

- camminare all'aria aperta 30 minuti al giorno, diventa non solo un ottimo modo per bruciare calorie, ma anche un piacevole diversivo per allontanare ansie, stress e recuperare il piacere del contatto con la natura.

- bere almeno 2 litri di acqua al giorno: il segreto per un organismo sano, che funzioni al meglio, è proprio la presenza di liquidi, stiamo parlando di acqua, di tisane e infusi rigorosamente non zuccherati. Idratarsi consente l'eliminazione delle tossine e il trasporto dei nutrienti verso le cellule. Bere più acqua aiuta a stimolare il metabolismo e a bruciare più calorie.                                                               -

- è necessario dormire bene. Se non si riposa a sufficienza, si crea uno sbilanciamento a livello ormonale che provoca un aumento dall’appetito, in particolare a crescere è il desiderio di cibi ad alto contenuto di zuccheri e grassi  e si verifica anche una diminuzione del dispendio calorico. Dormire quindi almeno 6-8 ore per notte, anche questo aiuterà nella remise en forme!                                   

- applicare la regola del digiuno breve, cioè del cosiddetto "short fasting", durante il quale si richiedono almeno 15-18 ore di digiuno, con assunzione di sola acqua, per 2 o 3 volte alla settimana. In pratica si tratta di fare prima colazione, poi mangiare a pranzo (ed eventualmente fare anche una "merendina") e poi bere solo acqua (o infusi, tè o caffè) fino alla prima colazione del giorno dopo, come se si andasse a letto senza cena. Anche solo 2 giorni di short fasting possono mantenere il loro effetto riequilibrante sul metabolismo dei grassi anche negli altri giorni della settimana. È indispensabile che lo stimolo metabolico attivato dal digiuno breve avvenga durante le ore di riposo per ottenere una effettiva azione lipolitica.                                                                                

La natura ci viene incontro con molti rimedi fitoterapici utili.

Non ci soffermeremo sui più noti, come il Caffè verde, il Thè verde, le Alghe, ecc. ,ma vedremo due piante non molto conosciute, la prima è l’Hibiscus sabdariffa e la seconda è la Lippia Citriodora.

Assunte insieme hanno un’attività scientificamente dimostrata nei confronti del dimagrimento e per il benessere metabolico (glicemia, colesterolo, trigliceridi), con una riduzione del peso e del grasso corporeo, una riduzione del senso di fame ed aumento della sazietà, una riduzione del colesterolo totale ed Ldl, un aumento della percezione di benessere generale.                                                                  

Attenzione al picco glicemico!

La misurazione della glicemia dopo un pasto significa sapere immediatamente l’effetto che il cibo ha sul nostro corpo e se, scegliendo quel pasto, ci siamo presi cura della nostra salute metabolica e se stiamo procedendo verso la perdita di peso.

A cura della dott.ssa Caterina Tubère-Farmacia Dott. Nicola

Caterina Tubère-red.laprimalinea.it