Integrazione e solidarietà | 27 febbraio 2023, 12:35

Fidas VdA ricorda Aldo Ozino Caligaris con la Giornata Regionale Donazione Plasma

Aldo Ozino Caligaris

Aldo Ozino Caligaris

Il Direttivo regionale dei Donatori di sangue della FIDAS valdostana  ha deliberato che il giorno 28 febbraio, ricorrenza del terzo anniversario della scomparsa dell’amatissimo ex presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris, sia il giorno designato per l’istituzione della “Giornata regionale di promozione del dono del plasma”.  

Nella serata di martedì 28 febbraio, alle ore 21, presso la palestra del Liceo Scientifico e Linguistico 'E. Berard' in viale Chabod 120 ad Aosta, il Coordinamento dei Giovani FIDAS valdostani organizza un Torneo di pallavolo alla sua memoria.

 

“Oggi più che mai l’esempio di Aldo e la sua capacità di guidare il cambiamento puntando sui giovani devono essere il modo migliore per ricordarlo” - afferma Giuseppe Grassi (nella foto sotto insieme al donatore Alessandro Delfino) - presidente valdostano dei Donatori di sangue della FIDAS - “la presenza dei giovani e la promozione di stili di vita adeguati, sono gli ingredienti e i valori sui quali fondare il ricordo del nostro amatissimo Aldo e manifestargli, ieri come oggi, la grande stima e riconoscenza per il suo lavoro e per il grandissimo impegno volto alla promozione e alla diffusione della cultura del dono del sangue quale gesto anonimo, non retribuito, volontario, periodico, responsabile e associato. La sua è stata una figura di grandissimo riferimento, che possiamo senza nessun margine di errore, definire un uomo simbolo dell’intero Sistema Trasfusionale Italiano e del Volontariato associazionistico del dono del sangue”.

Scrive la FIDAS VdA in una nota: "Innamorato del suo impegno, apprezzato per la sua preparazione, sensibile, attento all’altro, presente, garbato nei modi, leale nei rapporti, generoso, ti cullava con la sua disponibilità, predisposto ad ascoltarti anche nelle ore più impensabili della giornata, pronto a lasciarti un suggerimento utile e conciliante. Un Uomo, un Padre, un Presidente, un Amico con qualità e caratteristiche che ben testimoniano il carattere e la dedizione di una persona con grande responsabilità e umanità di cui tutti noi a distanza di tre anni avvertiamo l’assenza.

Con i Donatori di sangue della FIDAS Valle d’Aosta aveva stretto un vincolo di forte simpatia e amicizia, incoraggiando la nostra crescita e accompagnando i passi della federata valdostana in tantissimi appuntamenti. Tanti sono i ricordi che ci legano ad Aldo: i diversi incontri alle Assemblee e ai Congressi nazionali Fidas, la prima Assemblea del Coordinamento nord ovest della FIDAS e la Giornata del Donatore FIDAS tenutasi ad Aosta nell’ottobre 2010, il Concerto di  capodanno tenutosi ad Aosta l’1 gennaio 2015 presso il Teatro “Splendor” con l’Orchestra Filarmonica di Stato della Romania “Mihaila Jora”.

E ancora, intervenne all’annullo filatelico in occasione del decennale della 67^ federata Fidas “San Michele Arcangelo” iniziativa tenutasi ad Aosta il 13 maggio 2017; partecipò alla consegna dell’Onorificenza di Cavaliere della Repubblica attribuita all’ex presidente regionale Fidas Rosario Mele evento celebrato ad Aosta il 2 giugno 2018. E ancora, instancabile intervenne alla prima conferenza stampa di presentazione del 59 Congresso nazionale FIDAS poi annullato per l’Emergenza SarsCovid-19 e indomito intervenne anche alla seconda conferenza stampa pre congressuale tenutasi ad Aosta il 10 febbraio 2020.

Tanti eventi ai quali il nostro Aldo ha condiviso con tutto se stesso, con il suo carico di passione e di motivazioni, dimostrando la grandissima dedizione nel suo ruolo verso i Donatori, i Volontari portando avanti fino alla fine tutti gli impegni, senza risparmiarsi neppure di fronte alle insidie e alle difficoltà della malattia. L’appuntamento congressuale era per Aldo un momento di grande importanza, difatti era felicissimo di vivere con tutti noi la preparazione e l’organizzazione per la prima volta in Valle d’Aosta di un Congresso Nazionale di Donatori di sangue organizzato dalla Fidas. Indelebili sono i ricordi di quei giorni, dove l’amore per la FIDAS e la grande tenacia purtroppo dovevano fare i conti con un “mostro” che da lì a poco l’avrebbe portato via dalla Fidas e dall’inconsolabile affetto della sua bellissima famiglia.

Ciao Aldo, con il tuo esempio nel cuore cercheremo di continuare a portare avanti la FIDAS posta ai piedi del Monte Bianco, non perdendo mai di vista la tua umiltà e la passione al servizio del dono e di tutti i coloro che necessitano del dono del sangue e dei suoi emoderivati.

Per diventare donatore di sangue della FIDAS Valle d’Aosta puoi aderire scaricando il QR CODE, dal sito internet www.fidasvda.it  o attraverso WhathApp 338/7925709, oppure da Facebook – Instagram – Twitter - LinkedIn".

red.laprimalinea.it

Ti potrebbero interessare anche: